Rosarno: together for change

Rosarno: together for change

 

origin_4946053155 (1)Rosarno, in Calabria, has been protagonist of a collective action by citizens. During the Festival of Urban Regeneration organized by the “A di Città”, in its second edition, a group of about fifty people formed by architects, students, artists, activists decides to join with population to sow the change. The chosen area to start changing it is a place particularly degraded in the city. Meaningful is the use of the stairs, in this process, as an element of connection between the different parts of the neighborhood. Hence was born the idea of creating a “Park of stairs” characterized by art installations and street art, together with décor projects and urban design designed and self-built by the boys of “work in progress” coordinated by three groups (Collectif Etc in Strasbourg, DettoFatto Lab of Agrigento, Studio SuperFluo in Rome) and the scenography prepared with neighborhood kids by two companies of theater and dance (Senza Confini di Pelle and Compagnia Teatro Rendina).

A Creative City in Rome?

A Creative City in Rome?

imagesThis has been the question of the conference “Transform the city creating opportunities”  that has been held yesterday, 28th October, in the Auditorium Park of the Music organized by the Young Explorer Agency (YEA) a co-working agency in which create, share and improve ideas and experiences with the aim to realize events in urban spaces. This time the objective has been the Flaminio quarter of Rome. According to the YEA the Flaminio quarter is a natural place in which both artistic and musical creativity and sport talents flourish, and for this reason it could be the perfect space for creating a Creative City in Rome. One of the main challenge is the requalification of abandoned spaces and buildings. Francesco Ghio of YEA affirms that public administration should cooperate whit citizens and above all youngs for the implementation of a project of requalification of the quarter. The purpose is to revitalize the quarter through art and culture and at the same time enhancing the development of the creative industry. Industry yes, because finally the idea that culture in general and art, music and sport in particular, can create income and well being for the citizens and for the Country is became very diffused. The Young Explorer Agency aims to improve new expertise in the field of culture, art, music and sport through the transformation and regeneration of urban spaces in which all members of the community can participate. Among the discussants there has been also Ignazio Marino, Major of Rome Capital, that spoke about his intention to invest on culture for the requalification of Flaminio, above all he spoke of the creation of the Museum of Science and the requalification of abandoned building of which 20% to be allocated for accommodation.

ReinventAda: esempio di amministrazione condivisa

ReinventAda: esempio di amministrazione condivisa

reinventadaIl tempio di flora è stato ripulito

Il meraviglioso Tempio settecentesco è stato oggetto di un’operazione di riqualificazione; niente più cartacce e rifiuti nel suo perimetro e le scritte che imbrattavano i suoi muri sono quasi tutte scomparse. Il risultato si deve alla collaborazione tra soggetti provenienti da vari ambiti sociali.

Infatti, cittadini, amministrazioni e mondo universitario hanno risposto all’appello di Labgov e hanno messo in campo le proprie forze e competenze, hanno lavorando insieme, realizzando un vero e proprio esperimento di amministrazione condivisa.

Gli assessori Barca e Marino, il direttore generale Luiss, Lo Storto, la Sovrintendenza capitolina e professori, trascinati dall’entusiasmo di 40 ragazzi, si sono rimboccati le maniche e sporcati le mani, per riqualificare il meraviglioso Tempio di Flora, a Villa Ada.

Il grande risultato ottenuto con l’evento Reinventada, è la dimostrazione che il modello dell’amministrazione condivisa è possibile, funziona e produce un valore sociale impareggiabile.

Infatti, realizzare l’operazione di retake, non sarebbe stato possibile senza un’amministrazione aperta al dialogo, al cambiamento ed all’innovazione.

Amministrazione capitolina e cittadini, si sono invece coordinati e mossi al meglio, nell’ottica della cooperazione per la tutela dei beni comuni. Nuovi contatti e nuove sinergie si sono venute a creare e, a colpi di scope e pennelli, si è sviluppato quello che è il bene comune per eccellenza, il sentimento di comunità. Il sentirsi parte della comunità, e sentire la comunità parte di se, è quel motore che fa da traino nell’individuo per sviluppare comportamenti socialmente responsabili.

Reinventada è stato solo il primo successo di Labgov, che è determinato a continuare a perseguire la strada del fare, del dimostrare. Dimostrare che insieme si può e si deve fare di più, per tutelare e valorizzare il patrimonio materiale e immateriale che ci accompagna nella nostra quotidianità.

“ReinventADA”: LabGov si prende cura di Villa Ada

“ReinventADA”: LabGov si prende cura di Villa Ada

RetakeVillAda.001Ci sporchiamo le mani per rigenerare il Tempio di Flora

Venerdì 25 ottobre 2013, a Roma dalle ore 9.00 alle ore 14.00, avrà luogo il primo “ReinventAda”, una serie di eventi di rigenerazione condivisa di Villa Ada, organizzato dal gruppo LabGov – Laboratorio per la Governance dei Beni Comuni (nato dalla collaborazione fra l’Università LUISS Guido Carli e Labsus) che ha come obiettivo quello di creare tra cittadini, amministrazioni, associazioni e imprese un’alleanza fondata sulla collaborazione fra tutti i soggetti che nella società e nelle istituzioni sono disposti a mettere in campo ciascuno le proprie capacità e le proprie risorse per affrontare e risolvere i problemi della collettività realizzando l’amministrazione condivisa o governance dei beni comuni. Oggetto del primo intervento di rigenerazione sarà il Tempio di Flora, situato nel cuore di Villa Ada, spazio concepito come luogo di aggregazione sociale, che ha ospitato e potrebbe ospitare diverse iniziative ludiche e culturali. I “governauti” hanno deciso di interessarsi ad un tempio ottocentesco particolarmente suggestivo, il Tempio di Flora che, sebbene sia stato oggetto di diversi interventi di restauro nel corso degli anni, versa oggi in una situazione di degrado perché le istituzioni hanno bisogno di trovare cittadini attivi pronti a prendersene cura e a proteggerlo quotidianamente e costantemente. La missione di questi “professionisti della cura condivisa dei beni comuni” sarà quella di dedicarsi in prima persona ad aggregare le forze che nella società sono pronte a collaborare con Roma Capitale per curare i suoi beni culturali e ambientali: nasce, così, l’idea di “sporcarsi le mani” in un’attività di cura e manutenzione. A Villa Ada l’azione di rigenerazione mira soprattutto all’eliminazione dei graffiti e alla pulizia del sito, grazie alla collaborazione della Soprintendenza Capitolina dei Beni Culturali e del Dipartimento Ambiente di Roma Capitale. La manutenzione civica dei beni culturali e ambientali rappresenta il primo passo verso la realizzazione di una governance condivisa di Villa Ada, grazie allo strumento della sperimentazione sul campo, che determina così la possibilità per i cittadini di salvaguardare un parco pubblico, patrimonio culturale della città. Parteciperanno al primo “ReinventAda” e  saranno insigniti del titolo di “Labgover” honoris causa, Flavia Barca, Assessore alla Cultura, Creatività e Promozione artistica di Roma Capitale, Estella Marino, Assessore all’Ambiente, Rifiuti e Agroalimentare di Roma Capitale, Giovanni Lo Storto, Direttore Generale Università LUISS Guido Carli, Gregorio Arena, Presidente Labsus,  Maria Teresa Rosito, vicepresidente Labsus, Alberta Campitelli, Dirigente U.O. Ville e Parchi Storici, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Attraverso la cerimonia d’investitura, il gruppo intende simbolicamente ringraziare  queste personalità per la fiducia, il supporto e l’ispirazione che hanno ricevuto.

8.30 Accoglienza partecipanti, Viale Romania, 32.

9.00 Accreditamento e assegnazione dei compiti.

9.30  Apertura del cantiere ReinventAda: saluto di benvenuto da parte di LabGov.

10.00 – 10.30 “Per una governance condivisa di villa Ada”, cerimonia di investitura del titolo di “labgover” honoris causa a:

Flavia Barca, Assessore alla Cultura, alla Creatività e Promozione artistica di Roma Capitale

Estella Marino, Assessore all’Ambiente, ai Rifiuti e all’Agroalimentare di Roma Capitale

Gregorio Arena, Presidente Labsus

Maria Teresa Rosito, Vicepresidente Labsus

Giovanni Lo Storto, Direttore Generale, Università LUISS Guido Carli

Alberta Campitelli, Dirigente U.O. Ville e Parchi Storici, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

ore 13.00 L’importanza del fare insieme. Come guardare lontano e costruire un futuro condiviso per Villa Ada. Incontro con le associazioni locali per progettare nuovi eventi di ReinventAda.

ore 14.00 Termine dei lavori di rigenerazione.

 

Con preghiera di diffusione

Auser presents a new community welfare

Auser presents a new community welfare

anziani-1On October 24th and 25th in the Tuscan city of Chianciano there will be the national assembly of Auser. This voluntary association aims to promote active aging of elderly people and improve their role in society. During the conference there will be the presentation of a programmatic document entitled “Social project for all ages”.

The social situation in Italy is profoundly changed in the last years and for this reason Auser needs to re-evaluate the framework in which operate, and to find new answers for the evolving world. Auser intends to adopt a new approach of “active welfare of the community” in which public and private subjects can collaborate and cooperate and in which State, Third sector and citizens work together for improving the wellbeing of the community. According to Enzo Costa, President of Auser, we can observe a great change in the social situation, including the rise of inequalities, needs and weakness of citizens more at stake. Costa affirms “Auser must be ready and equipped to deal whit it”. In Italy the ageing population is a phenomenon in continuous growth and the resulting economic and social effects are considerable: pension system and health system could become unsustainable. For this reason is important to take more in consideration this aspect of our society, for guaranteeing the wellbeing for over 65 allowing an active aging through the participation in the life of the society.