5 Maggio 2018 | 3° Giornata della Collaborazione Civica e il RomaSudFest

5 Maggio 2018 | 3° Giornata della Collaborazione Civica e il RomaSudFest

Una passeggiata patrimoniale nella periferia sud-est di Roma a praticar la collaborazione civica e tanto divertimento

 

Il percorso del Laboratorio EDU@LabGov di quest’anno sta per volgere al termine e non può che concludersi in bellezza, dedicando – come da tre anni a questa parte – un’intera giornata alla collaborazione civica e alla rigenerazione del patrimonio culturale, ambientale e dei beni comuni urbani dei quartieri di Roma Sud-Est.

Sabato 5 maggio 2018 avrà luogo la Terza Giornata della Collaborazione Civica e il RomaSudfEst, un’occasione per incontrarsi, discutere e diffondere un messaggio di sostenibilità declinata in tutte le sue dimensioni: ambientale, economica e sociale.

Tante – e adatte a tutte le età – le attività in programma che permetteranno ad una molteplicità di attori di attraversare vari luoghi e spazi pubblici dell’intero distretto, seminare nuove esperienze e pratiche di collaborazione civica e contaminare positivamente il dibattito pubblico sul territorio.

La giornata avrà inizio la mattina alle ore 9:00 dal Parco degli Acquedotti, nel quartiere di Don Bosco per poi raggiungere i quartieri di Torre Spaccata, Tor Sapienza, Centocelle ed Alessandrino, in ciascuno dei quali sono previste attività ed eventi organizzati dalle associazioni e dai cittadini attivi dei vari quartieri, in collaborazione con le istituzioni pubbliche e cognitive, come il Municipio V, il Comune di Roma, ENEA e l’Università LUISS Guido Carli.

L’iniziativa è frutto del lavoro che il Laboratorio EDU@LabGov sta portando avanti su più cantieri di sperimentazione urbana nel contesto del Progetto Co-Roma, per costruire un modello integrato di smart district urbano, basato sullo sviluppo di nuove co-economie, ovvero economie di natura circolare, sociale, solidale e collaborativa e su una cittadinanza attiva e coesa.

Tra le varie attività proposte:

>> alle 10.30 presso l’area verde attigua alla biblioteca Rugantino, nel quartiere di Torre Spaccata, i ragazzi del Laboratorio, in collaborazione con gli studenti del corso di Laurea Magistrale in Architettura del Paesaggio de La Sapienza, anche quest’anno porteranno fuori dall’Università quello che è ormai il terzo satellite dell’#ortoLuiss, organizzando un laboratorio di ortocultura a cui sono invitati tutti coloro che sono desiderosi di sporcarsi le mani e divertirsi, inclusi giochi e attività per bambini

>> alle 15.00 nel Parco di Centocelle, oggetto dei primi anni di sperimentazione del progetto Co-Roma, si svolgeranno attività per bambini sul tema della mobilità sostenibile, e i membri della Comunità Parco Pubblico di Centocelle condurranno i presenti in una serie di “passeggiate patrimoniali” (heritage walks, come definite dal Faro Convention Framework), alla scoperta del patrimonio culturale e archeologico del distretto.

>> La giornata si concluderà presso FusoLab, nel quartiere di Centocelle, con il RomaSudfEst, dove ci aspetteranno tanta musica e bella gente per festeggiare insieme la conclusione di questo momento collettivo che speriamo in un futuro non sia soltanto più un evento, ma un giorno come tanti in cui valori quali la collaborazione civica e la cura di un bene comune entrano a far parte della nostra quotidianità e guidano le nostre azioni.

Non mancate, portate tanta allegria e non ve ne pentirete!

Scarica qui il programma dettagliato

 

Save the Date: ultimo modulo di EDU@LabGov 2017/2018

Save the Date: ultimo modulo di EDU@LabGov 2017/2018

Nella giornata del 20 aprile, dalle ore 16:00 alle ore 19:00, si terrà il workshop conclusivo del Laboratorio della clinica urbana EDU@LabGov di questo anno: tanti saranno gli ospiti e tante le idee in circolazione. L’incontro sarà strutturato seguendo le modalità di svolgimento di un BarCamp, ovvero di una conferenza non conferenza, durante la quale prenderanno la parola diversi attori per alimentare un dibattito sui temi attualissimi dell’impresa di comunità e dell’agricoltura urbana.

La prima parte dell’incontro sarà dedicata all’analisi del concetto di impresa di comunità e del settore comunità in Italia, attraverso una comparazione con il mondo anglosassone, a partire dalla presentazione dell’ebook “Local Italy. I domini del settore comunità in Italia”, redatto dal dott. Luca Tricarico in collaborazione con il dott. Flaviano Zandonai ed edito dalla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.

Successivamente, l’attenzione si sposterà sul tema dell’agricoltura urbana e di come gli orti urbani di comunità possano trasformarsi in forme embrionali di imprese di comunità. Per fare ciò abbiamo invitato le associazioni che gestiscono orti urbani nella città di Roma come l’Associazione Orti Urbani Tre Fontane, l’Associazione “Vivere in” ONLUS di Casal Brunori, l’Associazione “100 e a capo”, l’Associazione Valerio Daniel De Simoni e importanti esperti nel settore tra i quali

  • Claudio Bordi, coordinatore del progetto europeo URBACT RURAL di Roma Capitale e Risorse per Roma sugli orti urbani,
  • la prof.ssa Alessandra Battisti dell’Università La Sapienza di Roma, che ha portato avanti un progetto simile a Bastogi,
  • la dott.ssa Barbara Invernizzi, agronomo e paesaggista ideatrice di SFIDE, il progetto sugli orti nel carcere di Rebibbia,
  • Patrizia Tomasich e Anna Codazzi di EXPLORA – Il Museo dei Bambini di Roma, che sta lanciando un progetto dedicato agli orti didattici,
  • la dott.ssa Brunella Bonito, Responsabile dell’Ufficio Studi e Valutazione della Luiss Guido Carli, che sta curando la valutazione d’impatto dell’Orto LUISS.

L’incontro è volto a costruire una progettualità più ampia attorno a queste buone pratiche al fine di promuovere lo sviluppo urbano sostenibile e nuovi modelli di governance e di economia.

La chiusura dei lavori di questo ultimo modulo avverrà con il co-working del sabato.

Ne vedremo delle belle!

 

Ostrom in the City of Naples: the case of the sleeping giants

Ostrom in the City of Naples: the case of the sleeping giants

A discussion about Principles and Practices for Urban Commons Law and Regeneration in the framework of URBACT 2nd Chance Network

Today, 19 April 2018, LabGov will participate to the Final Event of the URBACT 2nd Chance – Waking up the “sleeping giants” project in Naples.

The URBACT 2nd Chance project aim at defining actions, strategies and ideas for the reactivation vacant large buildings and building complexes that are in decay, derelict and losing their original purpose, through a participatory urban governance approach, in order to awake their potential to provide space for needed functions in the city and to support a sustainable city and neighbourhood development.

The project created a large European Network of Local group members, local authorities and urban partners that tested and applied, in the last 3 years, a new collaborative approach resulted in the Integrated Action Plans of the 11 cities of Europe that will be presented and discussed with a wider audience of urban professionals, decision-and change-makers from 18 to 20 April in Naples.

https://vimeo.com/258964435

In this framework, Professor Christian Iaione, LabGov Faculty Director and URBACT Expert, will contribute to the discussion by sharing concepts, methodology and experiences of urban governance and economy based on years of researches and practices of applying and adapting Elinor Ostrom principles of collaborative management for economic and environmental sustainability to commons in urban contexts.

Ostrom in the City: Design Principles and Practices for the Urban Commons

The integrated and participatory urban renewal strategies experienced by the URBACT 2nd Chance projects involving cooperatives, builders’ groups, associations or foundations as well as self-organised citizens and communities to give new social and ecological sustainability to vacant large buildings are in line with the thinking and experimentation of LabGov that to achieve social, economic and institutional regeneration of urban areas, it is necessary to experiment “urban co-governance“, according to which public authorities shall enable the collective action of city inhabitants and invest on the creation of collaborative partnerships with and/or between city inhabitants, knowledge institutions, NGOs and businesses.

LabGov will be thus in the event in Naples looking forward to get new inputs, to share knowledge and best practices and to network with active urban actors from all Europe.

More info about the event here: