Giornata di Apertura della Clinica Urbana LabGov 2020

Nella giornata di Venerdì 14 Febbraio si è svolto l’incontro di apertura della Clinica Urbana Interdisciplinare di LabGov 2020 presso il LOFT dell’Università Luiss Guido Carli.

Durante l’apertura dell’ottava edizione della Clinica Urbana abbiamo approfondito il tema dell’Open and Collaborative Innovation for Sustainable Fashion. Abbiamo avuto l’onore di ospitare non solo il Direttore Generale, Giovanni Lo Storto ma anche la professoressa Maria Isabella Leone, Executive Directore del Master in Open Innovation & Intellectual Property presso la Luiss Business School e la dottoressa Luciana Delle Donne, fondatrice e CEO di Made in Carcere.

Credits to Luiss Loft

La prima parte dell’incontro è stata dedicata alla presentazione di LabGov.City agli studenti della Clinica Urbana 2020 con un focus sui progetti svolti sin ora e gli obiettivi futuri che li vedranno coinvolti. Ma a dare il benvenuto ai nuovi LabGovers (gli studenti della Clinica Urbana) è stato proprio il dottor Lo Storto che ha ricordato il vero significato della parola “sostenibilità” che, sottintendendo i requisiti di consapevolezza e di coerenza, aggiunge l’elemento di “sostegno” e della durevolezza che crea bellezza. LabGov rappresenta tale sostegno nonché la punta esatta del ruolo avanzato che una università e un luogo di formazione dovrebbero avere per responsabilizzare i ragazzi al valore del rispetto dei luoghi in cui si vive. Il valore del lavoro fisico e del rimboccarsi le maniche, il rispetto della città e il mantenimento del patrimonio pubblico, se assunti anche nei luoghi di formazione, aiutano a formare non solo tecnici ma anche buoni cittadini..

Dopodiché l’incontro è proseguito con una discussione informale tra la professoressa Maria Isabella Leone e la dottoressa Luciana Delle Donne: con loro abbiamo coniugato sia l’approccio teorico e di ricerca sia un’approccio pratico con l’esempio di Made in Carcere. In particolare, la professoressa Leone ha fatto emergere l’importanza per un’azienda di utilizzare la metodologia di Open Innovation per essere competitivi sul mercato e per migliorare la resilienza dell’impresa stessa. La vera sfida, ha sottolineato la professoressa Leone, è trasformare una metodologia di Open Innovation in risultati concreti creando nuovi modelli di business che abbiano un impatto positivo sia economico che sociale. Insieme alla dottoressa Luciana Delle Donne abbiamo visto come si possono generare imprese sociali innovative e sostenibili, coinvolgendo e rendendo protagoniste comunità con fragilità. Luciana ci ha raccontato la sua storia, in particolare la sua “seconda vita” quando dopo venti anni di impiego nel mondo della finanza ha deciso di dedicarsi all’imprenditorialità sociale: nasce così il brand “Made In Carcere”. Il progetto mira a generare consapevolezza e responsabilità, inserendo le detenute del carcere di Lecce in un processo dinamico che conferisce loro un lavoro, uno stipendio e soprattutto la capacità di affrontare il mondo una volta terminata la loro detenzione. La vera sfida nell’innovazione sociale è andare controcorrente perché le abitudini e la mentalità sono la cosa più difficile da cambiare.

La seconda fase dell’incontro ha visto la presentazione di numerose iniziative che potranno creare sinergie con gli studenti della Clinica Urbana, tra cui il progetto di Francesco Malitesta e Edoardo Croce creatori del Artwear Lab X Novo, una startup romana sullo scambio e riutilizzo di capi che conta la collaborazione di street artist romani. Flavia Romei ci ha raccontato del suo atelier al Pigneto “Cheap Lobster” che crea gonne su misura con mix di stoffe provenienti da scarti tessili di aziende di moda.

Infine, durante la Magic City, il mercatino promosso dalla Luiss nel periodo di Natale,  LabGov ha collaborato con l’Associazione Viving del II Municipio e Young Ethos, un gruppo di studenti della Luiss Business School, per creare un punto di raccolta di abiti usati col fine di donarli, rigenerarli e riutilizzarli. Sono dunque intervenute Claudia Chimenti presidente dell’associazione Viving e Beatrice Signoretti e Jacopo Ventura in rappresentanza di Young Ethos per raccontarci l’evoluzione della Magic City e come parte di questi capi verranno rigenerati durante la Clinica Urbana grazie alla collaborazione di diversi attori e professionalità.

Prossimo appuntamento Venerdì 21 Febbraio con il primo modulo “Idea Generation Lab” e il workshop sul tema dell’Open Innovation curato dalla Professoressa Leone, e il 22 Febbraio per il co-working “Sustainable and Open Business Modelling Lab” con il dottor Alessandro Piperno, PhD Student di Management Luiss. Sarà un momento fondamentale per suscitare l’interesse degli studenti e unire la community Edu LabGov 2020 nonché  trovare il punto di partenza da cui avviare un processo di co-progettazione.