L’idea progettuale della Clinica Urbana EDU@LabGov 2019

Martedì 4 giugno si è tenuto l’evento di presentazione dell’idea progettuale prototipata dagli studenti della Clinica Urbana EDU@LabGov A.A 2018/2019 (i LabGovers) presso l’Università Luiss Guido Carli.

L’evento, che ha preso luogo all’interno del Festival Sviluppo Sostenibile promosso da ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, si è tenuto nell’aula Toti del campus Luiss di viale Romania gremita di studenti, docenti e personale Luiss. I LabGovers e il team di LabGov hanno presentato l’idea progettuale sviluppata in questi mesi di Clinica Urbana: l’orto digitale e la piattaforma GrInn.City – GRowing sustainable INNovation.

Scopo dell’idea progettuale è avvicinare sempre più agricoltura e città, riconnettendo il contesto urbano a discorsi propri della tradizione mediterranea e italiana, quali modelli di agricoltura e alimentazione sani e consapevoli. Inoltre l’idea progettuale mira a scoprire come si vive e consuma nelle città e nei quartieri, a partire dalle aree urbane più complesse, per creare un big data sui temi in oggetto al progetto (alimentazione, stile di vita, benessere circolare, consapevolezza).

L’orto digitale coniuga temi come sostenibilità, innovazione, agricoltura urbana, orti urbani in una struttura mobile pensata per le università, le aziende e i centri urbani.

Ogni struttura è dotata di un pannello solare che garantisce energia sostenibile, di prese di corrente e di connessione Wifi. L’idea dell’orto digitale intende avvicinare le persone a temi estremamente attuali e, per questo motivo, ogni struttura è dotata di un QR code che rimanda alla piattaforma digitale GrInn.City al cui interno sono presenti diverse sezioni dedicate all’alimentazione, allo sport, alla stagionalità, a favole sul mondo dell’alimentazione e della natura. Vi sono anche sezioni dedicate ai più curiosi come “lo sapevi che?” o quiz per capire quanto si è “grinn”.

Ad assistere alla presentazione due ospiti di rilievo: il Direttore Generale della Luiss, Giovanni Lo Storto e il Presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, i quali con entusiasmo hanno dato feedback al lavoro svolto dai LabGovers.

Dopo il saluto da parte del prof. Christian Iaione, direttore scientifico di LabGov, il team di LabGov, guidato dalla dott.ssa Elena De Nictolis, Phd Luiss e direttrice scientifica della Clinica Urbana ha presentato la metodologia codificata da LabGov per rispondere a sfide come quelle lanciate da Luiss e Confagricoltura e per incubare progetti ed imprese sociali.

Il primo a prendere la parola è stato il Direttore Generale che ha affermato come il “Il punto centrale da cui partire è la consapevolezza della propria identità, che è legata soprattutto al territorio di cui si è impressione. Bisogna conoscere e riconoscersi in un territorio. Da qui l’urgenza di un orto alla Luiss e di avere nell’orto i bimbi delle scuole del territorio, gli anziani del quartiere e i ragazzi del progetto Autistici & Giardinieri”. Il DG, dopo aver commentato positivamente l’idea progettuale dei Labgovers e la nascita di questa sinergia tra Luiss, LabGov e Confagricoltura ha sottolineato l’importanza di una formazione che sia “large-life” oltre che “long-life” e ha parlato della sostenibilità come “mezzo necessario per poter custodire la bellezza a lungo nel tempo”.

Dopo l’intervento del DG Luiss ha preso la parola il Presidente Giansanti  che ha ricordato come “Dentro un orto si fa un’attività comune, per cui tutti insieme lavoriamo la terra, tutti insieme disegniamo, tutti insieme irrighiamo, tutti insieme creiamo tutte quelle condizioni per arrivare al successo e al frutto.” e che, guardando al futuro, ha lanciato 4 parole d’ordine: “1. Responsabilità, ambientale, sociale e d’impresa; 2. Consapevolezza, che racchiude anche coraggio; 3. Avanguardia, stare sempre e comunque con la testa al futuro; 4. Successo, che è somma delle prime tre”.

Al termine degli interventi, Alessandro Piperno, Phd Luiss Guido Carli del dipartimento di Impresa e Management, ha presentato il modello di business dell’idea progettuale che prevede una governance cooperativa della piattaforma e del big data su alimentazione e stile di vita nella città.

Benedetta Gillio presidente della Start-Up LabGov.city ha lanciato le prossime sfide per la Clinica Urbana EDU@LabGov 2020. Continueremo a lavorare sui temi dell’innovazione, della sostenibilità focalizzandosi sempre su agricoltura urbana e continuando, seguendo il modello che LabGov.City sta prototipando a Capri, a lavorare sulla mobilità sostenibile.

L’evento si è concluso con il saluto finale del Direttore Generale, Giovanni Lo Storto che, citando il libro “Guida galattica per autostoppisti” ha lanciato la sfida del Frugo, un “tipo straordinariamente in gamba che fa cose fuori dal comune “, che, riconnettendosi al libro “Frugal Innovation” fa di più con meno, innova avendo attenzione della sostenibilità. I Labgovers saranno quindi ambasciatori di cambiamento tra gli studenti dell’Ateneo!

Ora guardiamo al futuro e ci prepariamo alle prossime sfide che dovremo affrontare!

Tuesday, June 4th 2019 the final event of the Urban Clinic EDU@LabGov took place in Luiss University. The event was organized in the framework of the Sustainable Development Festival in order to present the design concept elaborated by the students of the Urban Clinic EDU@LabGov A.A 2018/2019 (the LabGovers).

The event was placed within the Sustainable Development Festival promoted by ASviS – Italian Alliance for Sustainable Development.

In a classroom full of students, professors and staff Luiss, the LabGov team presented the design concept developed in recent months: the digital urban garden and the platform GrInn.City – GRowing sustainable INNovation.

The digital garden combines issues such as sustainability, innovation, urban agriculture, urban gardens in a mobile structure designed for universities, businesses and urban centers. Each structure is equipped with a solar panel providing sustainable energy, power sockets and Wifi connection. The idea of the digital garden designed in this way aims at bringing people closer to extremely topical issues and, for this reason, each structure will be equipped with a QR code that will refer to the digital platform where there are several sections dedicated to feed, sports, food, fairy tales on food. There are also sections dedicated to the most curious such as “Did you know what?” or quizzes to understand how green you are.

The presentation was attended by two important guests: the Luiss General Manager, Giovanni Lo Storto and the President of Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, who enthusiastically gave feedback to the work done by LabGovers.

The first to take the floor was the General Director who addressed several issues: he spoke about the small daily gestures to be made to respect the territory. Finally, he concluded by stressing the theme of sustainability: “Let’s remember that the term ” sustainable” English-speaking comes from the word “sustain”, which in English means the central key of the piano that serves to maintain a sweet sound in the long run. We should reflect on the fact that sustainability is not a term that implies sacrifice but a necessary means to be able to preserve beauty for a long time”.

President Giansanti then took the floor, recalling that “Inside a garden we make a common activity, so that all together we work the ground, all together we draw, all together we irrigate, all together we create all those conditions to achieve success and fruit” and, looking to the future, he launched 4 watchwords: “responsibility, environmental, social and business; awareness, which also contains courage; avant-garde, to be always and in any case with the head to the future, success, which is the sum of the first three”.

After the feedback session, Alessandro Piperno, Phd of Luiss Guido Carli in Enterprise and Management, presented the business model of the project idea that provides a cooperative governance of the platform and then Benedetta Gillio, president of the Start-Up LabGov.City, launched the next challenges for the Urban Clinic EDU@LabGov 2020. We will continue to work on issues such as innovation, sustainability by keeping on focusing on urban agricolture and sustainable mobility.

The event ends with the final greeting of the General Director, Giovanni Lo Storto, who has launched the challenge of the Frugo, a sustainabile change ambassador.


Let’s look to the future!